Lo scarabocchio è sempre una sorpresa

Cenerentola va al ballo …… in automobile! – (C) Tutti i diritti riservati.

Lo scarabocchio è quasi sempre una sorpresa, perché non si sa mai cosa si potrà vedere al suo completamento.

L’unico modo per capirlo è quello di osservarlo attentamente. Da come è costruito l’insieme delle linee intriganti, nelle tortuosità ondulate, negli angoli concavi e convessi, i piccoli elementi sparsi, i cerchi chiusi in maniera informale, tutto sembra parlare di linee che nascondono delle trappole.

Si può parlare di scarabocchio anche se ogni andamento è per noi una imprecisa reazione emotiva, mentre molto precisa è per il piccolo autore. E’ più facile capire un problema algebrico, che lo scarabocchio del bambino. Tutto ciò che è disegnato è chiaro al piccolo ma per noi grandi è capire cosa ha voluto disegnare. Se incontra una richiesta di disponibilità da parte dell’adulto, trova sempre una spiegazione e una risposta coerente per il suo disegno.

Prof. Anna Maria Casadei

(C) Tutti i diritti riservati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *